Pompe funebri Girolamo Cera 1891

Decisioni sulla forma di sepoltura

La forma di sepoltura di un defunto è una decisione che alle volte i famigliari devono prendere in breve tempo dopo l’accaduto.

I paragrafi che seguono illustrano le scelte attualmente possibili.

Inumazione

Per inumazione si intende la sepoltura del feretro in terra, nei campi predisposti all’interno dei cimiteri, con disposizione sequenziale e quindi senza opportunità di scelta dell’esatta posizione.

Nel Comune di Vicenza il periodo di inumazione previsto è di 20 anni. Allo scadere di tale periodo i resti mortali vengono raccolti, se necessario cremati, e disposti all’interno di una cassettina di zinco che può essere, a discrezione dei parenti, tumulata in un loculo ossarino, in un colombaro contente la salma di un famigliare o in una tomba di famiglia.

Tumulazione

Si intende per tumulazione il seppellimento in loculo (a Vicenza chiamato “colombaro”) o in tomba murata.

Nel Comune di Vicenza, la durata della concessione dei colombari è di 30 anni. Secondo il regolamento comunale attualmente in vigore, in linea con quanto avviene per l'inumazione, allo scadere del periodo i resti mortali vengono raccolti, se necessario cremati, e disposti all’interno di una cassettina di zinco o di un’urna cineraria che può essere, a discrezione dei parenti, tumulata in un loculo ossarino, in un colombaro contente la salma di un famigliare o in una tomba di famiglia.

A tutt’oggi il Comune di Vicenza, allo scadere della concessione di un colombaro, non ne permette l’estensione (a meno di alcune rare eccezioni, con clausola riportata nel contratto originale).

Nei cimiteri di Vicenza è possibile acquistare la concessione di un colombaro destinato a una persona vivente al momento dell’acquisto, purché la sua età non sia inferiore agli 85 anni.

Cremazione

La cremazione consiste nella riduzione della salma in ceneri mediante combustione.

Per poterla praticare, la volontà alla cremazione deve essere stata eplicitata in vita dalla persona interessata in uno dei seguenti modi:

Le ceneri, sigillate in un’urna cineraria, possono essere tumulate in cimitero; in particolare, all’interno di un loculo cinerario, di un ossarino, di un colombaro contenente una salma o di una tomba di famiglia.

In alternativa, nel Comune di Vicenza è permesso custodire le ceneri in abitazione.

Infine. qualora la persona defunta l’abbia prescelto in vita, le ceneri possono venire disperse.

Al momento attuale, per il Comune di Vicenza, la sola dispersione prevista è nei cinerari comuni all’interno dei cimiteri. Esiste comunque la possibilità di portare le ceneri in altro Comune per praticare un’eventuale dispersione in natura, qualora il suddetto Comune lo consenta e, ovviamente, previa autorizzazione.